Bridgestone Safety Challenge - Disclaimer

La distanza di arresto totale effettiva può non corrispondere al valore di riferimento quando le condizioni del manto stradale o dei pneumatici differiscono sostanzialmente dalle condizioni di riferimento o quando le funzioni cognitive del conducente sono diverse da quelle ipotizzate.

Il risultato è una generale approssimazione delle informazioni basata su un modello teorico nel quale gli unici parametri considerati sono le condizioni atmosferiche generali, la velocità e il tipo di pneumatico. La formula utilizzata è d=v²/(2*u*g) dove:

  • d = spazio di frenata
  • v = velocità
  • u = attrito (in base al tipo di pneumatico e alle condizioni atmosferiche generali)
  • g = accelerazione causata dalla forza di gravità (9,8 m/s²)

Per determinare la distanza di arresto effettiva bisognerebbe misurare empiricamente il coefficiente di attrito tra il materiale dei pneumatici e il tratto di strada esatto alle stesse condizioni del manto stradale. Le condizioni del manto stradale dipendono da numerosi fattori tra cui la temperatura, la pendenza, il tasso di usura e la profondità della neve o del ghiaccio depositati sulla carreggiata. Sarebbe anche necessario determinare le dimensioni e il peso dell’automobile, le capacità percettive del guidatore e i suoi tempi di reazione.

Riferimento: